“Il massone socialista, libertario e democratico Eric Blair in arte George Orwell (1903-1950) aveva letto, dal 1923 in avanti, i vari programmi paneuropei e mondialisti elucubrati dal massone elitario e neoaristocratico Coudenhove-Kalergi e dai suoi amici e alleati/collaboratori. Essi potevano certamente essere interpretati nella prospettiva di un nuovo ordine europeo e mondiale pacifico, democratico, pluralistico e liberale. Ma potevano anche essere piegati in una direzione neoligarchica, autoritaria, tecnocratica e antidemocratica.

Quando, nel 1940, Orwell riceve l’iniziazione nella prestigiosissima Ur-Lodge ‘Thomas Paine’, di orientamente schiettamente progressista e democratico (una officina sovranazionale come tutte le Ur-Lodges, ma ben radicata nel Regno Unito e spesso in contrapposizione alle scelte conservatrici della Ugle, United Grand Lodge of England, dalla quale nondimeno provenivano diversi suoi adepti, furiosi per le scelte pseudopacifiste, filofasciste e filonaziste di alcuni vertici delle Gran Logge di Inghilterra, Scozia e Irlanda) e successivamente viene arruolato nella Home Guard, iniziando a lavorare per la Bbc e poi a dirigere il settimanale ‘Tribune’, la Seconda guerra mondiale incalza e i progetti euromondialisti di Kalergi e confratelli sembrano piuttosto remoti. Tuttavia, dopo essersi occupato nel 1944, con “La fattoria degli animali’ (pubblicato nel 1945), di stigmatizzare quello stalinismo comunista totalitario e illiberale già preso di mira in “Omaggio alla Catalogna” del 1938, a partire dal 1947, allorché come abbiamo visto Coudenhove-Kalergi e confratelli collaboranti rientrano alla grande sulla scena del potere e della propaganda euroatlantica, Orwell inizia a elaborare un grande affresco romanzesco mediante il quale mettere in guardia anche l’Occidente liberaldemocratico da possibili derive autoritarie elitarie e oligarchiche”

(Gioele Magaldi- con Laura Maragnani- MASSONI. Società a responsabilità illimitata. La scoperta delle Ur-Lodges, capitolo 3: “Massoni e Vaticano per l’Unione europea”, Chiarelettere Editore, Milano 2014, pag. 137)

Le Ur Lodges sono loggie massoniche trasnazionali e segrete  cui esistenza e’ stata rivelata dal Gran Maestro Gioele Magaldi nella sua recente opera qui citata.

Advertisements